Richiedi info sul servizio

Atteggiamento mentale per ridurre la sofferenza e avviare una trasformazione personale positiva.


La mindfulness, che promuove un benessere generalizzato e duraturo, è una pratica che affonde le sue radici nelle discipline contemplative.
Giunta in occidente, questa meditazione di consapevolezza si è diffusa in svariati ambiti, da quell’olistico fino a quello prettamente medico.

La consapevolezza, infatti, di ciò che avviene dentro e fuori di noi può essere allenata e la Mindfulness ci insegna ad accogliere la vita e le sue esperienze con un atteggiamento naturale che trasforma, migliorandola, la nostra salute.
La sua efficacia è sorprendente, se eseguita con regolarità.
Uno degli obiettivi è disinnescare quel meccanismo che ci obbliga a reagire alle cose appena succedono.

Possiamo prevenire ed intervenire sui disagi che interferiscono con il nostro stato di salute portando la nostra "presenza rilassata” sugli schemi di pensiero improduttivi o paralizzanti, consapevoli che questi schemi possono generare in noi inizialmente un calo della nostra vitalità e poi trasformasi in ansia, stress e infelicità.

Cerchiamo di condividere un percorso che possa essere di aiuto.

Descrizione protocolli clinici e del benessere basati sulla Mindfulness

MBSR - Mindfulness based stress Reduction: protocollo per la riduzione dello stress basato sulla mindfulness applicabile in tutti i casi in cui lo stress interferisce con la quotidianità della persona e in quelli in cui sono presenti disturbi/disagi derivanti da stress.
MBSR interviene efficacemente in:

  • disturbi del sonno
  • dolore cronico
  • disturbi d’ansia e attacchi di panico
  • disturbi da somatizzazione
  • cefalea
  • ipertensione
  • disturbi digestivi connessi allo stress (ad e. coliti, gastriti, ecc.)
  • malattie cardiovascolari
  • malattie polmonari (ad es. asma)
  • malattie della pelle (ad es. psoriasi)
  • difficoltà di memoria e concentrazione

Il protocollo MBSR è applicato efficacemente anche in ambito di prevenzione e promozione della salute e del benessere della persona.

MBCT - Mindfulness based Cognitive Therapy: protocollo di terapia cognitiva basata sulla mindfulness, si basa sull’integrazione del MBSR e la Terapia cognitiva, in questo protocollo si pone maggiore rilievo sull’aspetto della psicoeducazione ed è stato messo a punto in particolare nella prevenzione delle ricadute nella depressione. In particolare è stato dimostrato che:

  • è più efficace delle dosi di mantenimento dei farmaci nel prevenire episodi di ricadute nella depressione
  • in soggetti che assumono farmaci per la cura della depressione c’è un’alta percentuale verificata di coloro che applicando un MBCT riescano a interrompere l’assunzione di questi entro 15 mesi
  • riduce la gravità dei sintomi in soggetti che stanno vivendo un episodio depressivo

 MBCT interviene efficacemente in:

  • sintomi depressivi e ricadute nella depressione
  • disturbi d’ansia
  • disturbo bipolare

In generale, si prevede l’affiancamento di una psicoterapia da integrare oppure il protocollo può essere svolto come proseguimento di una psicoterapia conclusa.

PMP - Protocollo di Mindfulness Psicosomatica: il protocollo di Mindfulness Psicosomatica è un sistema di sviluppo della consapevolezza globale di sé e utilizza una rielaborazione del MBSR, integrando con una parte più consistente di lavoro sull'integrazione della consapevolezza corporea con quella emotiva e mentale. Si impara a percepire il proprio corpo e a localizzare e rinominare sensazioni ed emozioni. Ci si può rendere conto di avere rigidità e blocchi fisici, talvolta riflesso di un'emozione repressa, che è possibile riconoscere e anche liberare. Obiettivo finale è l'acquisizione della capacità di riconoscere le proprie modalità di reazione automatica agli stressors attraverso una maggiore conoscenza dell'unità mente-corpo.

MB-EAT - Mindfulness based Awareness Training: il training per la consapevolezza alimentare basato sulla mindfulness è stato messo appunto per il BED, ma si è rivelato efficace in generale in tutti i disturbi e i disagi legati al comportamento alimentare.
È un protocollo mindfulness pensato per aumentare la consapevolezza del proprio comportamento alimentare. La pratica meditativa durante l’assunzione di cibo aiuta a ridurre lo stress e il senso di colpa, favorendo una maggiore consapevolezza delle proprie sensazioni corporee legate alla fame o condizionate dalle esperienze e dagli stimoli esterni. Aiuta ad esplorare i motivi che ci spingono a mangiare, favorendo l’autoregolazione e aiutandoci a gestire abitudini alimentari non regolari spesso compulsive e non connesse a reali esigenze fisiologico-alimentari.
Questo training consiste in esercizi di alimentazione consapevole e abbraccia tutti i principi della mindfulness focalizzandosi sull’auto-accettazione, la compassione, l’assenza di giudizio, l’abbandono del pilota automatico e l’esperienza nel momento presente.

Tematiche del protocollo:

  • Mindful eating: mangiare in consapevolezza
  • Alimentazione ed emozioni
  • La fame fisiologica e la fame emotiva
  • Sazietà e pienezza
  • Il rapporto con il corpo
  • La gestione delle abbuffate alimentari

Mindfulness Matters: Mind-Matters è un protocollo mindfulness pensato per insegnare la consapevolezza a bambini ed adolescenti con esigenze diverse in ambito scolastico e clinico. Questo protocollo è stato progettato per aumentare e migliorare le competenze socio-emotive dei bambini e per far fronte alle sfide che genitori e insegnanti incontrano stando a contatto con bambini e adolescenti in età evolutiva: ansia, stress, problematiche cognitivo-attentive, depressione, difficoltà nella regolazione delle emozioni e problemi del comportamento. Grazie alla pratica della mindfulness è possibile offrire a bambini e adolescenti un’esperienza di contatto con il proprio corpo e le proprie sensazioni.

MFY - Making Friends with yourself: è un protocollo mindfulness pensato per gli adolescenti, basato su un adattamento della self-compassion che integra il programma ACT con l’MBSR. L’idea alla base del protocollo è proprio quella di “fare amicizia con se stessi” in un momento di trasformazione e crescita, di scoperta di sé, confusione e talvolta di depressione. Grazie alla pratica della mindfulness è possibile offrire agli adolescenti un’ancora di salvataggio che dia loro l’opportunità di navigare serenamente e con gentilezza tra i burrascosi cambiamenti emotivi. Numerose ricerche hanno confermato che questo protocollo porti a maggiore benessere emotivo con un aumento dei livelli dell’auto-compassione (che comprende gentilezza verso se stessi, umanità condivisa e consapevolezza) e che determina una riduzione della sofferenza giovanile.

Mindful Running: è un programma innovativo di allenamento che unisce corsa e psicologia per migliorare il benessere e le abilità mentali di concentrazione e motivazione. Il Mindful running® consiste in una pratica della consapevolezza durante la corsa. La pratica unisce corsa e mindfulness in un programma innovativo ed efficace per migliorare il proprio stato psicofisico e migliorare il proprio benessere grazie ad una migliore capacità di gestire lo stress. Attraverso il Mindful Running l’obiettivo è aiutare le persone ad entrare sistematicamente in contatto con il proprio corpo, ascoltandone i messaggi, scoprendone le potenzialità e migliorandone le capacità di adattamento. Cominciando a fare attenzione a quello che succede al corpo in movimento istante per istante, si potrà scoprire l’importanza del momento presente, sempre più lontano dal passato, a volte carico di rimpianti dolorosi, e dal futuro carico di ansia, di pianificazione e di programmi. E’ un training che può essere indicato per gli sportivi ma non solo, efficace anche per chi desidera semplicemente migliorare il proprio rapporto con l’unità mente-corpo.

MBRP - Mindfulness based relapse Prevention: è un programma di aftercare, che si rivolge ai pazienti con disturbi da uso di sostanze che hanno già completato un trattamento in regime di ricovero o ambulatoriale. L’obiettivo del MBRP è quello di sviluppare, attraverso la pratica della mindfulness, una consapevolezza e un’accettazione verso i propri pensieri, i propri sentimenti e le proprie sensazioni. Nello specifico, ai partecipanti viene insegnato ad osservare le sensazioni piacevoli e spiacevoli, i pensieri o i sentimenti, e ad accettarli senza giudizio. Non solo, viene insegnato loro ad utilizzare queste abilità di mindfulness come un’efficace strategia di coping a fronte delle situazioni ad alto rischio. I soggetti sono addestrati a riconoscere i segni premonitori della ricaduta e ad aumentare la consapevolezza verso gli stimoli collegati alla sostanza, come ad esempio le persone e i luoghi che sono stati associati all'uso di sostanze.

MIMBT - Metacognitive-Interpersonal Mindfulness-Based Training for Personality Disorders: è un intervento mirato a ridurre le Perseverative Cognitive Coping Strategies (strategie di coping cognitive ripetitive) e a migliorare il funzionamento metacognitivo, all'interno di una terapia individuale. Per pazienti con Disturbi della Personalità non Borderline (Inibiti-Coartati, Sovraregolati). Costituisce un training da integrare ad una psicoterapia o da svolgere dopo aver svolto un percorso psicoterapeutico.


Richiedi informazioni o un appuntamento in segreteria. 
Numero fisso: 0541 24822 - Whatsapp: 328 9733044 - Email: segreteria@centroarborvitae.it
Il servizio è attivo presso la sede di Rimini.


Richiedi informazioni sul servizio:



Condividi sui social:
 

Nuova sede di Poliambulatorio Arbor Vitae in Riccione

Se sei un professionista della salute e stai cercando uno studio in Riccione, ma soprattutto stai cercando un gruppo di lavoro animato dalla fiducia nel paradigma della medicina integrata, contattaci! Valutiamo candidature.
Scrivi a: simona.comello@centroarborvitae.it

x chiudi