Richiedi info sul servizio

I Fondamentali di Bartenieff: Lo sviluppo della Total Body Connectivity

Professionisti: dott.ssa Sara Muccioli

I Fondamentali di Bartenieff: Lo sviluppo della Total Body Connectivity 

I Fondamentali di Bartenieff sono delle pratiche di movimento sviluppate per raggiungere una consapevolezza fisica tale da rendere il corpo capace di muoversi in maniera fluida e coordinata in tutte le direzioni dello spazio. 

Sono state sviluppate da Irmgard Bartenieff, allieva di Rudulf Laban, il padre della Laban Movement Analysis, che ha riconosciuto che mente e corpo, durante la crescita, costruiscono connessioni. Si tratta di schemi di movimento che il bambino sviluppa come modalità abituali di organizzare il corpo per mettersi in relazione col corpo stesso, con le altre persone e con l’ambiente. 

Questa organizzazione avviene per tappe. Tutti gli schemi motori appaiono e si installano progressivamente: ogni schema fa da supporto per l’organizzazione del successivo che appare prima in forma abbozzata per poi affinarsi poco a poco e fare a sua volta da supporto alla comparsa del successivo. Ogni schema implica una qualità ed un livello di esperienza cognitiva ed emozionale e una modalità specifica di contatto e relazione con se stessi e con il mondo. 

Lo sviluppo psicomotorio necessita dell’ adeguata realizzazione di tutti gli schemi, che non interagiscono tra loro in modo lineare ma piuttosto con un andamento ciclico a spirale. 

Abitudini e problematiche emotive e psicologiche durante la crescita possono rendere l’individuo incapace di utilizzarne alcuni, impedendogli di essere completamente padrone del proprio corpo, e di usarlo appieno come strumento funzionale ed espressivo. 

Bartenieff propone quindi il ri mappamento di queste connessioni, attraverso pochi esercizi di base, e l’opportunità, attraverso l’improvvisazione, di esplorarle in maniera personale. 

Questi schemi fanno riferimento all’allineamento dinamico dello scheletro, durante il movimento così come nell’immobilità, e permettono all’impulso di movimento di passare attraverso il corpo in maniera efficiente, senza sforzo e stress. Sono ciò che rende il movimento vivo, sia all’interno del corpo stesso che al di fuori di esso.

Una volta riscoperti questi pattern di coordinazione, il corpo diventa più funzionale, e un corpo funzionale può essere usato in maniera più efficace anche dal punto di vista espressivo. Diventa capace di comunicare, con se stesso, con gli altri e con l’ambiente. 

Gli schemi motori di base sono:

1. Respirazione

Lo schema della respirazione serve per sperimentare la tridimensionalità del corpo ed iniziare ad organizzare un supporto interno fondamentale per qualsiasi movimento. 

2. Connessione Centro-periferia

Strettamente connesso con la respirazione questo schema mette in relazione il centro del corpo con la sua periferia (mani, piedi, testa, coccige).

3. Connessione spinale testa-coccige

Lo schema spinale mette in relazione le due estremità dell’asse, organizza la mobilità della schiena, struttura l’asse e la verticalità.
 

4. Connessione Omologa

Lo schema omologo permette di differenziare tra la parte alta e bassa del corpo, favorisce il radicamento e l’ancoraggio al suolo della parte bassa del corpo e permette alla parte alta di muoversi in modo ampio e libero nell’esecuzione di tutti i gesti del quotidiano, 

5. Connessione Omolaterale 

Lo schema omolaterale organizza la lateralità e la relazione tra la metà destra e la metà sinistra del corpo, permette di equilibrare la colonna e il centro del corpo. 

6. Connessione Controlaterale

E’ uno schema che lavora la relazione tra i quadranti opposti del corpo, con movimenti che avvengono sulle diagonali e le spirali. E’ alla base della deambulazione e dei movimenti più articolati. 


Richiedi informazioni sul servizio:


( * campi obbligatori ) - Cliccando sul bottone "INVIA RICHIESTA" dichiaro di aver letto e accettato l'informativa sulla privacy.

Condividi sui social:
 

Nuova sede di Centro Arbor Vitae in Riccione

Se sei un professionista della salute e stai cercando uno studio in Riccione, ma soprattutto stai cercando un gruppo di lavoro animato dalla fiducia nel paradigma della medicina integrata, contattaci! Valutiamo candidature.
Scrivi a: simona.comello@centroarborvitae.it

x chiudi