Professionisti » Dott.ssa Licia Negrini, psicologa clinica

Dott.ssa Licia Negrini, psicologa clinica Si occupa di:

- Accompagnamento al lutto
- Mediazione familiare


L'esperto risponde...
Biografia

Laureata nel 2015 in Psicologia Clinica presso la Facoltà di Psicologia di Cesena dell'Alma Mater Studiorum di Bologna, la Dott.ssa Negrini sta concludendo la sua formazione in Psicoterapia sistemicorelazionale presso I.S.C.R.A (Scuola di Psicoterapia Sistemica Relazionale) di Cesena.
Ha maturato esperienza nella presa in carico della famiglia per offrire sostegno e supporto alle principali problematiche di tutto il ciclo di vita.

Più nel dettaglio si occupa di:

-Conflitti di coppia, miglioramento delle capacità cominicative, ascolto, riconoscimento e comprensione dei bisogni dell'altro e dei propri. Aumento della capacità di riconoscere le proprie emozioni e le parti che sono più proprie nella relazione con l'altro.
-Supporto nelle separazioni conflittuali in cui sono presenti minori con il fine di migliorare le capacità di negoziazione e di co-genitorialità nelle coppie che si separano o che vivono un momento di difficoltà genitoriale.
-Sostegno nelle famiglie ricostituite in cui i patner separati o divorziati creano una nuova famiglia
portando all'interno di essa membri di una famiglia precedente.

-Supporto al lutto:
• perinatale:morte del bambino in gravidanza o dopo il parto. Sostegno ai genitori e ai familiari
colpiti da tale perdita con un'attenzione particolare ai più piccoli che devono inserire nella loro
narrazione di vita la perdita di un fratellino o sorellina atteso e mai arrivato a casa

• nel lutto traumatico come suicidio,incidenti ed altri eventi che sono inaspettati nel ciclo di vita
della persona scomparsa. Anche in questo caso si pone paticolare attenzione ai bambini che,
colpiti da un simile lutto, si trovano da un momento all'altro a perdere un genitore, un fratello o
una persona molto cara.

• nella terza età. Si pone particolare attenzione al coniuge dell'anziano scomparso in quanto la
perdita in un periodo di vita in cui si può sperimentare più fragilità e precarietà può sfociare
nella depressione e deperimento psichico e fisico molto accelerato.

• accompagnamento alla morte con particolare attenziona anche ai membri che stanno
accampagnando il familiare al fine vita.

Supporto:
-Supporto alle gravidanze successive alla perdita
-Supporto nell'aborto e nelle gravidanze successive
-Supporto nell'IVG(interruzione volontaria di gravidanza)
-Sostegno nell'infertilità di coppia e nei percorsi di fecondazione assistita
-Sostegno alla coppia durante la gravidanza, nel post-parto e nel primo anno di vita del bambino.
-Sostegno alle famiglie e ai loro membri nei conflitti del periodo adolescenziale
-Sostegno nelle tossicodipendenze, nelle dipendenze e nel gioco patologico

-Stimolazione cognitiva dell'anziano, prevenzione delle demenze
-Training cognitivi per rallentare il decorso delle patologie neurodegenerative come la demenza e
l'Alzheimer.
-Sostegno al caregiver cioè a chi si occupa della persona con disabilità e difficoltà.

Lavora attraverso colloqui individuali, di coppia, familiari e gruppi.
I colloqui hanno una durata di un'ora e sono svolti prevalentemente presso lo studio del professionista
ma si può far richiesta anche di interventi a domicilio.

La formazione che ha ricevuto è prevalentemente sistemico relazionale e ciò significa che l'individuo è
collocato nel suo contesto e da esso si ricavano significati del comportamento individuale, dei sintomi e
delle dinamiche familiari ed il loro impatto nella vita dei membri della famiglia.
Tale formazione pone
l'accento sull'importanza dei miti familiari, quelli che si trasmettono di "padre in figlio", del ruolo dei
genitori, dei nonni e di chi ha avuto un ruolo significativo nel percorso di vita dell'individuo.

Lavora inoltre, sulla comunicazione efficace per sviluppare maggior consapevolezza di sè, del proprio
mondo interiore, dei propri bisogni, delle proprie abilità di chiedere aiuto e di relazionarsi con l'altro, dei
propri silenzi e dei propri sospesi e incompiuti con il fine di migliorare il proprio benessere psicologico, la
salute e le relazioni con gli altri.

Ha svolto il tirocinio di Psicoterapia Sistemica Relazionale presso il S.E.R.T di Cesena ed il Centro Diurno
La Meridiana per le dipendenze patologiche conducendo il gruppo di sostegno al gioco patologico per
oltre un anno. Scrive articoli di carattere psicologico presso la rivista online "Tagmedicina"

Per ricevere informazioni o per appuntamenti: 0541 24822 - segreteria@centroarborvitae.it


Condividi sui social:
 

Nuova sede di Centro Arbor Vitae in Riccione

Se sei un professionista della salute e stai cercando uno studio in Riccione, ma soprattutto stai cercando un gruppo di lavoro animato dalla fiducia nel paradigma della medicina integrata, contattaci! Valutiamo candidature.
Scrivi a: simona.comello@centroarborvitae.it

x chiudi