Magazine » Mente, corpo e connessioni »
Ricette d'inverno

10/12/2019

Gusto e salute al ritmo della natura. Consigli e ricette della naturopata Ramona Frisoni.

Abbiamo posto una domanda molto pratica alla nostra naturopata Ramona Frisoni:
Quali sono i cibi dell’inverno?
I cibi per l inverno sono quelli di natura calda che riescono a mantenere alto il fuoco digestivo come spezie, gamberi, grassi, castagne, frutta secca. Buona abitudine è senz’altro quella di iniziare il pasto con una zuppa calda e di bere qualcosa di tiepido durante il pasto.
E quali sarebbe meglio non mangiare o limitare?
Sono sconsigliati quelli che portano umidità come i latticini, farine bianche e zuccheri.

E ci siamo fatti dare anche qualche ricetta che condividamo con voi:

BURGER DI FAGIOLI NERI
1 CIPOLLA
1SPICCHIO DI AGLIO
200 GR DI FAGIOLI NERI LESSATI
3-4 CUCCHIAI DI PANGRATTATO
2 CUCCHIAI DI FARINA DI CECI
3-4 POMODORI SECCHI
4 CUCCHIAI DI OLIO DI SEMI
CURRY qb
SALE qb
PEPE qb
Miscelare gli ingredienti e formare 8 burger passarle nel pangrattato e poi cuocere in forno o in olio bollente. Servire i panini con i burger e una salsa di avocado, yogurt di soia, succo di lime.

POLPETTE di LENTICCHIE (natalizie)
200 gr di lenticchie lessate
2 uova
1 cipolla rossa
1 costa di sedano
60 gr di pecorino
1 patata
4/5 pomodori pelati
Prezzemolo qb
Pangrattato qb
Olio evo qb
Sale qb
Cuocere le lenticchie con la carota, la patata, la cipolla, il sedano e i pomodori. Lasciare raffreddare e poi frulliamo con il pecorino, un uovo, sale,prezzemolo e pangrattato. Formare delle palline, passarle nell’altro uovo (sbattuto) poi nel pangrattato e friggerle o infornarle a 180° per 20’.

Ed ora non ci resta altro che seguire i consigli di Ramona oppure, se vogliamo sapere un pochino di più di questa stagione possiamo continuare a leggere questo articolo sull'ENERGIA della STAGIONE INVERNALE:

L’inverno, secondo l’antica medicina tradizionale cinese, è la stagione che vede protagonista la loggia Acqua e la sua coppia di organo/viscere, rene e vescica urinaria. Entriamo così nel massimo Yin, cioè la dimensione “femminile” dell’esistenza (opposto al Yang che è il principio maschile), che accoglie e custodisce in attesa della trasformazione. E’ dunque il periodo della massima profondità, in un movimento lento e discendente. Gli aspetti che di solito vengono collegati a questo periodo sono: il colore nero, il clima freddo, la notte, il sapore salato, l’emozione della paura.

Le parole chiave di questo periodo sono:

IMMAGAZZINAMENTO dell’energia vitale, RICOSTRUZIONE della struttura ossea attraverso l’assimilazione di minerali e calcio (motivo per cui è importante mantenersi caldi e in movimento per evitare i dolori articolari tipici dell’inverno), CIRCOLAZIONE dei liquidi  e dell’energia del corpo per proteggerci dai “mali di stagione”.
In qualche modo la natura si riposa e si rigenera, e noi?

Ringraziamo Ramona Frisoni per le sue preziose informazioni, ci rivediamo su questo magazine con i prossimi articoli dedicati all'Inverno, al Natale, ma non solo...

Richiedi informazioni



Condividi sui social:
 

Nuova sede di Centro Arbor Vitae in Riccione

Se sei un professionista della salute e stai cercando uno studio in Riccione, ma soprattutto stai cercando un gruppo di lavoro animato dalla fiducia nel paradigma della medicina integrata, contattaci! Valutiamo candidature.
Scrivi a: simona.comello@centroarborvitae.it

x chiudi