Magazine » Mente, corpo e connessioni »
Sogni: dove la nostra mente corre libera

05/01/2021

L’alfabeto del sogno ci aiuta ad aprire porte importanti della nostra vita

"Gli uomini in stato di veglia hanno un solo mondo che è loro comune. Nel sonno, ognuno ritorna a un suo proprio mondo particolare" (Eraclito)

Questo mondo è utile, non esiste senza motivo. 
Il nuovo anno è iniziato da pochi giorni e forse qualcuno ha già iniziato a muovere i primi passi dentro i propri progetti e dentro le nuove buone intenzioni e direzioni del 2021.
Forse però c'è qualcuno che non lo ha fatto, che sente scorrere dentro di sè il vento del cambiamento ma non riesce ancora a darvi forma.

Questo umile articolo vuole essere un inno al "sogno" come possibile fonte di nuove idee e soluzioni, come terra in cui possono crescere le giuste intuizioni a favore della nostra vita.

Se ci pensi bene il sogno non è sganciato da chi sogna. Il sogno non arriva portato dalla cicogna, sia quello ad occhi aperti sia quello ad occhi chiusi, durante le ore di sonno.

Focalizziamoci per un attimo sul sogno notturno: ad entrare nel territorio dei sogni è la nostra mente. 
Ed è proprio in quella terra che possiamo percorrere sentieri sconosciuti e arrivare a mete che da svegli non osiamo neppure sognare.

"L’alfabeto del sogno ci aiuta ad aprire porte importanti della nostra vita. Le enormi potenzialità del sogno sono le stesse della nostra creatività dimenticata" spiegava il dott. Lorenzo Berti (psicoterapeuta del centro Arbor Vitae) durante un dei suoi corsi dedicati proprio al sogno.
Comprendere i propri sogni significa imparare, “cosa ci raccontano”, “cosa c'è che non vediamo” … chi bussa alla porta della nostra vita, senza che fino ad ora abbiamo aperto?

"Il sogno ci guida, ci lancia messaggi utili al nostro stato di veglia, alla vita di ogni giorno".

Detto questo, ci chiediamo: perchè non prestare più attenzione ai nostri sogni notturni?
Non archiviamoli subito come qualcosa che non ci riguarda, non spaventiamoci se si tratta di "brutti" sogni, perchè anch'essi possono contenere indicazioni preziose, e sempre a nostro favore.
Ciò che non conosciamo non è per forza nostro nemico, soprattutto se arriva dalla nostra mente, soprattutto se trattiamo bene la nostra mente.

Ascoltiamola, anche quando sembra lavorare per conto suo durante la notte... Forse è proprio in quelle ore che elabora i concetti più interessanti perchè sganciata da condizionamenti che di solito usiamo come filtro, anche senza volerlo.

Ascoltiamo i nostri sogni, cerchiamo di ricordarli, scriviamoli. 
Se ci alleniamo a comprenderli ci possono essere utili.

 

Richiedi informazioni



Condividi sui social:
 

Nuova sede di Centro Arbor Vitae in Riccione

Se sei un professionista della salute e stai cercando uno studio in Riccione, ma soprattutto stai cercando un gruppo di lavoro animato dalla fiducia nel paradigma della medicina integrata, contattaci! Valutiamo candidature.
Scrivi a: simona.comello@centroarborvitae.it

x chiudi