Magazine » Mente, corpo e connessioni »
Dal neonato al nonno: oltre il sintomo, verso l'equilibrio

19/01/2022

Perchè sempre più persone si rivolgono all'Osteopatia?

Sempre più persone negli ultimi anni si rivolgono e affidano all’osteopatia per fronteggiare diverse problematiche di natura fisica, in particolar modo dolori articolari e muscolari.

Ma cerchiamo di capire con precisione di cosa si tratta. 

Possiamo definire l’osteopatia una pratica manuale, un sistema di diagnosi e terapia che, seppur basandosi su conoscenze mediche tradizionali, non prevede l’uso di farmaci nè di strumenti medicali, ma attraverso un insieme di tecniche specifiche di contatto e manipolazione, risulta essere efficace per la valutazione e il trattamento di disturbi che interessano l’apparato neuro-muscolo scheletrico, cranio sacrale e viscerale.

L'azione osteopatica ha origine dal concetto che ogni essere umano è diverso dall’altro e non è possibile focalizzarsi unicamente sulla zona che presenta problematiche.

Basti pensare a quanto anche un trauma psicologico possa influire sulla componente fisica e viceversa.

L’osteopata non si sofferma sul sintomo ma cerca di risalire alle cause tramite un’indagine accurata sulla totalità del corpo del paziente, provando a rintracciare la causa primaria che ha provocato quel disturbo, che può talvolta risiedere in una zona ben lontana da quella che accusa dolore.

L’individuo viene infatti considerato nella sua totalità. L’osteopatia, come medicina alternativa, agisce cercando di ristabilire l’equilibrio in ogni parte dell’organismo e favorirne così la guarigione; è volta al ripristino delle specifiche funzionalità del corpo e si basa sul principio secondo cui tutte le parti dell’organismo sono interconnesse e integrate tra loro.

Se nel nostro corpo, per una serie di motivi, si sono create alterazioni o squilibri, l’organismo stesso per “sfuggire” al dolore e salvaguardarsi, utilizza una strategia di autocompensazione, ricercando naturalmente il confort attraverso una serie di modificazioni posturali.

Il ruolo dell’osteopata è quello di eliminare ostacoli e interferenze al fine di permettere all’organismo di riassestarsi, ritrovare i propri equilibri, ristabilire l’armonia e la normalità nelle attività della vita quotidiana, recuperando quindi anche la salute.

L’osteopatia si rivolge a pazienti di tutte le età, bambini, adulti, anziani e si è rivelata un valido aiuto anche per le donne in gravidanza e per i neonati.
Oltre alla fascia d'età adulta, l'osteopata può essere quindi di grande aiuto anche a bambini, neonati, anziani, donne in gravidanza.

Le tensioni che il neonato può subire durante il parto possono ripercuotersi sul suo corpicino, provocando fin da subito dei fastidi; il fine è quello di andare a sciogliere blocchi o rigidità causate proprio dal trauma del parto. In tal caso si preferisce attuare un approccio molto dolce ma che risulta di grande utilità in caso di coliche gassose, rigurgito e reflusso, difficoltà nella suzione o disturbi della dentizione, asimmetrie craniche o corporee.

La gravidanza, come tutti sappiamo, apporta diversi cambiamenti nel corpo di una donna, il peso che progressivamente accentua la lordosi lombare, il bacino che ruota verso avanti e di conseguenza aumenta tutte le curve della colonna. L’intestino e i visceri in generale vengono spinti nella parte posteriore della cavità addominale. Questa condizione può portare verso possibili malesseri o dolori a livello della schiena o della cervicale, dolori alle ginocchia o alle braccia.
L’osteopatia può intervenire in queste condizioni attraverso tecniche manuali dolci e non invasive al fine di ridare un corretto movimento e ripristinare il fisiologico sviluppo della gravidanza ed è anche una notevole terapia di preparazione al parto, anche in assenza di fastidi.

Risulta essere generalmente efficace anche nella maggior parte dei casi di cefalee, disturbi dell’equilibrio, nelle affezioni congestizie come le otiti, le rinofaringiti, le sinusiti, i disturbi circolatori, digestivi e tratta efficacemente anche problematiche dovute a traumi o microtraumi di qualsiasi entità.

Anche la quotidianità dell’anziano è spesso influenzata da patologie e problemi fisici. Ricorrere all’osteopatia si rivela efficace nel ridurre le infiammazione e migliorare la mobilità delle articolazioni, ridurre i sintomi causati da patologie cronico-degenerative come l’artrosi o da patologie reumatiche e aiuta a far fronte ai comuni disagi dell’età, come perdita di forza, artrite, rigidità muscolare con conseguente riduzione della destrezza durante i movimenti. Trattando con cura e cautela anche le zone più delicate è in grado di agevolare notevolmente la persona anziana nel conservare tonicità e vitalità.

Ogni fascia di età può trarre benefici dai trattamenti osteopatici perché le manipolazioni possono ridurre il dolore, migliorando la mobilità e di conseguenza migliorando la qualità della vita. Senza contare che, oltre ad essere un valido contributo e supporto nella cura di molte patologie, è efficace anche nella prevenzione e nel mantenimento dello stato di salute.

Per chiedere informazioni o un appuntamento con gli osteopati del centro Arbor Vitae si può contattare con la segreteria al numero 0541.24822 oppure scrivere a segreteria@centroarborvitae.it.
Il servizio è attivo a Rimini, Riccione e Savignano sul Rubicone.


 

 

 

 

 

 

Richiedi informazioni



Condividi sui social:
 

Nuova sede di Centro Arbor Vitae in Riccione

Se sei un professionista della salute e stai cercando uno studio in Riccione, ma soprattutto stai cercando un gruppo di lavoro animato dalla fiducia nel paradigma della medicina integrata, contattaci! Valutiamo candidature.
Scrivi a: simona.comello@centroarborvitae.it

x chiudi