Magazine » Mente, corpo e connessioni »
Mal di testa: oltre un miliardo di persone ne soffre

26/05/2021

Cefalea di origine cervicale o emicrania? Esistono rimedi?

Oltre un miliardo di persone al mondo soffrono di mal di testa.
Secondo l'OMS si tratta della terza malattia più diffusa al mondo e l’emicrania cronica, la forma di cefalea più grave, è la seconda causa di disabilità a livello globale.
Sorpresi? Forse, solo un po'.
Alcuni giorni fa c'è stata la giornata mondiale dedicata proprio a questo disturbo.

Chi non ha mai avuto mal di testa nella propria vita? E' sicuramente diverso soffrirne solo ogni tanto rispetto ad avere questo disturbo spesso o in modo continuativo. Anche l'entità di questo dolore fa la differenza: ci sono mal di testa che non danno tregua, che letteralmente "martellano" in testa.

A lungo andare, e ad alta intensità, il mal di testa diventa un vero e proprio disturbo invalidante.
Ci impedisce di fare le cose che vogliamo fare, ci debilita, ci limita nelle relazioni con gli altri, ci costringe ad isolarci dai rumori, spesso a stare al buio, perchè alcuni tipi di mal di testa peggiorano con la luce.

Non sono poche le persone che cercano una soluzione a questo disturbo per anni, a volte senza riuscirci.
Perchè è spesso così difficile sconfiggere il mal di testa? Innanzitutto bisognerebbe capire di che tipo di mal di testa stiamo parlando:

Emicrania? Il dolore è intenso, unilaterale e di tipo pulsante, solitamente coinvolge la zona orbitaria o sopraorbitaria e le tempie.
Di origine cervicale? il dolore solitamente colpisce solo un lato e inizia dalla base del collo per poi salire verso la testa, può anche irradiarsi verso la spalla e il braccio.

La fisioterapista dott.ssa Ludovica Murgante in due articoli pubblicati nei mesi scorsi ci aveva spiegato la differenza dei due tipi di mal di testa e fornito alcune indicazioni utili, che puoi leggere qui di seguito cliccando sui titoli:

Articolo sull'emicrania
Articolo sul mal di testa cervicale

Non c'è una ricetta uguale per tutti ma iniziare a comprendere da dove deriva il dolore alla testa può essere un primo passo. Inoltre, oltre ai farmaci, si possono valutare anche appositi esercizi che possono limitare (e nel migliore dei casi eliminare) l'uso di farmaci. Ci possono essere tanti modi (trattamenti specifici, pratiche fisiche mirate) per alleviare i nostri sintomi che magari non conosciamo.

Per informazioni: 0541 24822 - segreteria@centroarborvitae.it

Richiedi informazioni



Condividi sui social:
 

Nuova sede di Centro Arbor Vitae in Riccione

Se sei un professionista della salute e stai cercando uno studio in Riccione, ma soprattutto stai cercando un gruppo di lavoro animato dalla fiducia nel paradigma della medicina integrata, contattaci! Valutiamo candidature.
Scrivi a: simona.comello@centroarborvitae.it

x chiudi