Magazine » Mente, corpo e connessioni »
Verso un nuovo anno: al centro la capacità di felicità

30/12/2020

Quali sono gli ingredienti per un reale cammino di appagamento? Ce ne parla il dott. Lorenzo Berti.

Il famoso bilancio di fine anno non è solo un guardare ai giorni passati ma è un ponte verso il futuro, se poniamo attenzione al presente, con cura e amore verso la nostra vita.
E se per fare questo bilancio ci basassimo sul metodo delle 16 aree? Il dott. Lorenzo Berti ci prende per mano e ci accompagna in questo cammino con semplicità e profondità.
Prima di elencare le aree di vita, il dott. Berti ci trasmette l'importanza di questo gesto:

"Si tratta di una pratica riflessiva su ogni area: come si è espressa la nostra vita? Non dobbiamo usare criteri generali o di un'altra persona.
Attraverso la riflessione su ogni area dobbiamo cercare di individuare qual era l'idea di origine, la matrice, l'immagne che noi avevamo dentro noi stessi di questa area e che poi gli eventi della vita hanno modificato.
Solo noi possiamo determinare, in modo flessibile, quanto ogni area ci risulti soddisfacente, se ci stiamo muovendo nella giusta diezione oppure no.

Il criterio fondamentale che ci deve guidare è unicamente quello della felicità. Felicità non intesa come soddisfacimento di bisogni o piaceri momentaneti ma come possibilità di avvicinarsi ad un senso di pienezza e compimento in un'area specifica.

Non ci può essere felicità senza la compresione e anche un'intelligente cura dei nostri bisogni.
C'è un criterio che determina quanto noi siamo in sintonia con la nostra mente saggia e quanto noi ci facciamo portare via da una mente che non collabora.

Questo criterio è rappresentato dalla percezione e dall'attuazione che abbiamo di queste tre funzioni neuropsicologiche fondamentali:
- la nostra volontà
- la nostra creatività
- la nostra capacità di solidarietà

Questa capacità di solidarietà è una delle dimensioni meno frequentate, meno conosciute nel nostro tempo, e questa sorta di alienazione della capacità di essere solidali con gli altri esseri senzienti ci procura un grande impoverimento.

Si tratta di una capacità che si inserisce nella "magìa" naturale, nella bontà fondamentale, nel senso che un essere umano quando riesce a stabilire un rapporto armonico con una persona o con un gruppo, cambia naturalmente la percezione di se stesso e del mondo.
La percezione di sè e del mondo diviene più intrisa di possibilità meravigliose, in termini di esperienza e di conoscenza.

Quindi sembra che il funzionamento di ognuno di noi cambi modalità in relazione alla capacità di stare insieme, di prenderci cura l'uno con l'altro.
Facciamo un bilancio delle nostre 16 aree, il punto del nostro cammino, e teniamo conto che la nostra realizzazione puà avvenire solo se ci prendiamo cura della nostra volontà, della nostra creatività e se facciamo ogni passo in maniera solidale, accompagnandoci e rimanendo in relazione con gli altri esseri, del mondo umano, naturale e animale"
Lorenzo Berti.



VUOI PROVARE? 
Ecco le 16 aree di vita, ricordiamoci che ogni momento è buono per fare il punto della propria vita, ma di certo la fine dell'anno è un'occasione più che appropriata. 

16 aree di vita che possono formare la qualità di vita globale (soddisfazione della vita)

1 - Salute: è lo stare bene fisicamente, l'assenza di malattie e di dolore o invalidità.

2 - Autostima: significa piacersi e accettarsi alla luce delle proprie forze e debolezze, dei  fallimenti e della capacità di gestire i problemi.

3 - Mete e Valori (o filosofia di vita): sono le convinzioni riguardo a ciò che si ritiene più importante nella vita e a come si dovrebbe vivere nel presente e in futuro. Riguarda le proprie mete nella vita; ciò che si ritiene giusto o sbagliato e quello che, secondo voi, è lo scopo, ossia il significato, della vita.

4 - Denaro (o standard di vita): comprende: il denaro che si guadagna, le cose che si possiedono (ad es. auto, mobili) e il credere di avere in futuro il denaro e le cose di cui si avrà bisogno.

5 - Lavoro: indica la propria carriera, cioè il modo in cui si trascorre la maggior parte del tempo. Si può lavorare svolgendo una professione; a casa, occupandosi della propria famiglia; a scuola come studenti. Il LAVORO comprende i doveri professionali; il denaro che si guadagna (se se ne guadagna) e le persone con le quali si lavora.

6 - Gioco (o svago): indica ciò che si fa nel tempo ibero per rilassarsi, divertirsi o migliorarsi, come andare al cinema; far visita agli amici o coltivare un hobby, ad esempio praticare uno sport o il giardinaggio. 

7 - Apprendimento: significa ottenere nuove informazioni o capacità riguardo a ciò che ci interessa, ad esempio attraverso delle letture o seguendo corsi su argomenti come la storia, la riparazione delle automobili o l'uso del computer.

8 - Creatività: significa usare la propria immaginazione per trovare nuovi modi efficaci di risolvere i problemi quotidiani o coltivare un hobby come la pittura, la fotografia o il lavoro a maglia, ma può anche significare arredare la casa, suonare la chitarra o trovare un nuovo modo di risolvere un problema.

9 - Sostegno (servizio sociale e azione civica): significa aiutare gli altri nel bisogno o contribuire a rendere migliore la propria comunità. Il sostegno può essere dato da soli o facendo parte di un gruppo, ad esempio una chiesa, un'associazione di vicinato o un partito politico. Il SOSTEGNO può includere il lavoro come volontari a scuola o dare denaro per una giusta causa. SOSTEGNO significa aiutare persone che non sono né amici né parenti.

10 - Amore (o relazione d'amore): è un'intima relazione romantica con un'altra persona. L'AMORE di solito include l'attrazione sessuale e il sentirsi amati e capiti.

11 - Amici (o amicizie): sono persone (non parenti) che si conoscono bene e delle quali ci si preoccupa, con cui si condividono opinioni e interessi. Gli AMICI si divertono insieme; parlano dei problemi personali e si aiutano a vicenda.

12 - Figli: indica il rapporto con i figli. Pensate a come vi prendete cura di loro; al tempo che trascorrete insieme.

13 - Parenti: indica il rapporto con i genitori, i nonni, i fratelli, le sorelle, le zie, gli zii e i congiunti. Pensate a come va quando vi incontrate o vi parlate; se vi aiutate a vicenda.

14 - Casa: è il luogo in cui si vive; la casa, o l'appartamento, e il cortile intorno. Pensate al suo aspetto più o meno gradevole, alle dimensioni e al costo (affitto o acquisto)

15 - Vicinato: è l'area attorno a casa. Pensate al suo aspetto, alle sue dimensioni e alle persone che ci vivono.

16 - Comunità: è la città, la cittadina o l'area rurale in cui si vive (non si limita al vicinato). La comunità comprende il pensare al suo aspetto; al tasso di criminalità; al rapporto con le altre persone che ci vivono; ai luoghi o alle possibilità di svago come i parchi, i concerti, gli avvenimenti sportivi  e i ristoranti. Si può anche considerare il costo della vita, la disponibilità di lavoro, il governo, le scuole. Le tasse e l'inquinamento.

[Si tratta di uno strumento specifico contenuto in "Psicoterapia Integrata della qualità della vita" di Michael B. Frish, Sovera edizioni]



Richiedi informazioni



Condividi sui social:
 

Nuova sede di Centro Arbor Vitae in Riccione

Se sei un professionista della salute e stai cercando uno studio in Riccione, ma soprattutto stai cercando un gruppo di lavoro animato dalla fiducia nel paradigma della medicina integrata, contattaci! Valutiamo candidature.
Scrivi a: simona.comello@centroarborvitae.it

x chiudi