Magazine » Cultura e società »
Agape: apprendere l'economia della solidarietà

31/03/2021

L'iniziativa del dott. Berti sulla strada del ritorno a sè

Questa epoca è caratterizzata da una visione ristretta di se stessi ma anche dell’altro, della relazione che si crea interagendo con chi è altro da noi.
Una visione riduttiva di ciò che è oltre la propria concezione della relazione, delle disposizioni d’animo e dei bisogni dell’altra persona.

Narcisismo egoistico dunque, ma "non si tratta di un dato primario, deriva anzi da una serie di cause e condizioni sicuramente emergenti all’interno di un contesto culturale, economico, sociale di un certo tipo" spiega il dott. Lorenzo Berti (psicologo e psicoterapeuta, fondatore di Arbor Vitae).

"Il contesto in cui viviamo è un contesto carente"
Carente di cosa?
"Di occasioni, di riflessione e di pratica di ciò che è sicuramente la base stessa del nostro essere: l’altruismo creativo, la sensibile presenza a ciò che è oltre me"

Servono luoghi in cui apprendere (anche faticosamente) "una strada di ritorno al dato fondamentale che ci caratterizza nel profondo di noi esseri umani".
E il dott. Berti ci spiega come poter dar vita a questa strada, condividendo una sua idea:

"Servono gruppi specifici di ri-apprendimento di questi aspetti:

1) Come comprendere il luogo in cui vivo, le relazioni economiche che mi determinano, la cultura specifica di questo luogo in cui ogni giorno penso e agisco e che continuamente interagisce con me.

2) Come posso essere, come posso accogliere in me, in termini pratici, la proposta di solidarietà attiva con le persone che mi sono vicine"

E così abbiamo immaginato un gruppo di persone che s’incontrano attorno a questi temi e abbiamo immaginato un nome:

AGAPE
Il primo passo di questo gruppo sarà un seminario dal titolo:
apprendere l’economia della solidarietà” condotto dal dott. Lorenzo Berti che sarà anche il “facilitatore” delle azioni concrete che le persone del gruppo si impegneranno a sostenere quotidianamente, una per l’altra.

“Se io ho 10 persone - spiega Berti - che ogni giorno si impegnano nella via della solidarietà e dell’amore altruistico, e mi aiutano gentilmente, discretamente, concretamente nella costruzione della mia esistenza quotidiana, quanti affanni e preoccupazioni potrei lasciarmi indietro? Questa è l’idea che mi è venuta in mente"

L'Associazione Arbor Vitae ha deciso di accogliere questa intuizione e di diffondere l'iniziativa:

Chi vuole partecipare al gruppo AGAPE?
Come fare? Il primo step è partecipare al seminario di partenza.

Il seminario si svolgerà sabato 17 aprile dalle 10 alle 13 nella sede di Arbor Vitae a Rimini in viale R. Baldini 15. 

Tratterà i seguenti temi:
- il nostro sistema economico e sociale: cosa lo muove e perché funziona così
- cosa abbiamo perso e cosa dobbiamo riprenderci
- quali metodi utilizzare per una visione solidale di sé e della vita
- come posso lavorare per me stesso e allo stesso tempo per gli altri
- come guardare oltre al proprio orticello senza ritrovarsi sfruttati

Per partecipare è sufficiente sottoscrivere la tessera associativa Arbor Vitae.
Chi è interessato può chiedere i dettagli alla segreteria associativa e procedere con l'iscrizione:
0541 24822 – segreteria@associazionearborvitae.it

Grazie a coloro che vorranno esserci e a coloro che ci aiuteranno a diffondere l'iniziativa e l'idea che c'è sotto!

Richiedi informazioni



Condividi sui social:
 

Nuova sede di Centro Arbor Vitae in Riccione

Se sei un professionista della salute e stai cercando uno studio in Riccione, ma soprattutto stai cercando un gruppo di lavoro animato dalla fiducia nel paradigma della medicina integrata, contattaci! Valutiamo candidature.
Scrivi a: simona.comello@centroarborvitae.it

x chiudi