Servizi » Adulti » Smettere di fumare con l'ipnosi

Richiedi info sul servizio

Se la volontà di smettere di fumare è forte e il desiderio di uscire da questo vizio è sincero, allora si può riuscire a diventare non fumatore con l'aiuto dell'ipnosi.
Numerosi metodi sono utilizzati per la dissuefazione tabagica ma si è visto che ogni metodo ha successo solo se accompagnato da un supporto psicologico e il supporto psicologico più efficace è l'ipnosi. L'ipnosi funziona guidando la persona in un profondo stato di rilassamento detto trance ipnotica.
Durante questa fase l'ipnotista fornisce alla mente inconscia suggerimenti e stimoli positivi, per contribuire a realizzare l'obiettivo di smettere di fumare. Questi messaggi rimuovono l'ansia che spesso ostacola il tentativo di smettere - stimolando disgusto o indifferenza verso il fumo - e aumentano l'autostima permettendo cosi di mantenere il risultato nel tempo.
La metodologia applicata in questo corso richiede solitamente una sola seduta di induzione ipnotica vera e propria. Servono però un colloquio iniziale e uno finale.
Da parte dell'utente serve soltanto una buona ragione per smettere.


Si eseguono sia sedute individuali che di gruppo.
Per informazioni 0541 24822 - segreteria@centroarborvitae.it

 

Conoscere l'ipnosi

La maggioranza delle persone conosce l'ipnosi attraverso i film e gli spettacoli televisivi, qualcuno per averla vista a teatro. Questi approcci portano a sopravvalutarne le potenzialità dal punto di vista del controllo mentale, e ad ignorare completamente quelle che possono migliorare il benessere personale. In una trance ipnotica, non si è mai addormentati, si sta piuttosto in uno stato di estrema “concentrazione” pronti ad accettare le suggestioni per raggiungere i propri obiettivi, e soprattutto non si perde il controllo, anzi, casomai si acquisisce una maggiore consapevolezza ma in un modo diverso in quanto l'ipnotista accede direttamente all'inconscio.

Scientificamente viene chiamata ipnosi uno “stato modificato di coscienza” (trance ipnotica). Si tratta di uno stato naturale di totale rilassamento che induce calma e chiarezza mentale, e permette di accedere più facilmente alle proprie emozioni e sentimenti, alla parte inconscia della persona.

Per fare un esempio concreto l'ipnosi è simile allo stato mentale che si sperimenta quando ci “perdiamo” nella lettura di un libro, o guidiamo e arriviamo in un posto senza avere prestato attenzione al percorso fatto, o quando si è in dormi-veglia e si sente ciò che avviene intorno ma senza averne consapevolezza piena… se vi è capitato siete già entrati in uno “stato ipnotico”.

L'ipnosi non può farci fare delle cose che non sappiamo fare, o che non possiamo fare per limiti fisiologici, né può costringerci a fare cose che non vorremmo fare. L'ipnosi è solo uno strumento per aiutare le persone a fare i cambiamenti che desiderano.

Il benefici maggiori possono venire dalla liberazione dei processi inconsci interni al soggetto. Ognuno di noi possiede sia le chiavi del proprio benessere e della propria felicità, l'ipnosi riesce a trovare la porta giusta da aprire. E a volte lo fa rapidamente, così rapidamente da sembrare quasi incredibile.

Nonostante le risorse del cambiamento siano già presenti in ogni persona che sperimenta l'ipnosi, la preparazione dell'ipnotista e la sua capacità di costruire un rapporto con l'utente, sono requisiti da tenere in considerazione.

L'ipnotista deve essere un professionista abilitato (medico o psicologo).


Ipnosi, a cosa serve

L'ipnosi serve come aiuto e supporto per guadagnare un maggior controllo sui comportamenti indesiderati o sulle emozioni oppure per affrontare meglio un ampio ventaglio di disturbi. L'ipnosi non deve essere considerata un presidio medico, né una forma di psicoterapia. E' una procedura che può essere usata insieme ad altre forme di trattamento e terapie per aiutare una grande varietà di condizioni.
Può aiutare a modificare pensieri limitanti, comportamenti dannosi (dipendenze in generale) cattive abitudini, così come superare paure, ansie o fobie.
Non esiste nessuna controindicazione.


Condividi sui social: